DIEGO BANCHERO OFFICIAL WEB PAGE
   
 
  Il Segno del Comando


 
Il Segno del Comando

Bio:
Il Segno del Comando nasce a Genova nel 1995 come progetto da studio e realizza, nell’anno successivo, il primo LP omonimo che viene pubblicato da Black Widow Records. L’intenzione dei creatori del gruppo è quella di compiere un’opera di recupero delle sonorità e dei canoni estetici passati. Il disco, infatti, ruota attorno al famoso romanzo di Giuseppe D’Agata, dal quale lo stesso gruppo prende il nome e dal quale è tratto lo sceneggiato che ha fatto da apripista alla lunga serie di produzioni, a puntate, dedicate al mistero e prodotte della RAI (Radiotelevisione Italiana) negli anni settanta.

Musicalmente la band utilizza un approccio in stile jazz-rock-prog-dark-soundtrack che, per quanto molto personale, trae ispirazione dai grandi gruppi del passato (Goblin, Jacula, Il Balletto di Bronzo… solo per citarne alcuni). 

Dopo la partecipazione ad alcune raccolte, viene realizzato il secondo full lenght “Der Golem” (BWR - 2001). Questo lavoro, a differenza del suo predecessore, è caratterizzato per lo più dal recupero di sonorità e stilemi di costruzione melodica tipici della tradizione Mitteleuropea che vengono riutilizzati e coniugati ad un approccio squisitamente sperimentale.

A livello lirico, il concept in questione, rivisita il romanzo esoterico “Der Golem” di Gustav Meyrink.

Essendo un progetto da studio che arruola da sempre musicisti coinvolti stabilmente in altri progetti, Il Segno del Comando, resta inattivo fino al 2010 (malgrado non manchino idee e materiale per concretizzare nuovi lavori) anno in cui, per volontà della BWR e di Diego Banchero, riprende la via dello studio con un ulteriore e importante cambiamento di line up (lo stesso Banchero si trova a gestirne da solo la leadership dopo la rinuncia di Mercy ormai deciso a continuare su altre strade artistiche). Il gruppo partecipa nello stesso anno ad un tribute album dedicato alla band Pierrot Lunaire e pubblicato dalla vicentina MP Records iniziando, subito dopo, i lavori di un nuovo LP.

Il concept dell’album trae ispirazione del romanzo “Il Volto Verde” di Gustav Meyrink opera che, come è noto, rappresenta uno dei punti cardine del testamento esoterico dello scrittore stesso. 


Line ups and discography:

1996 “IL SEGNO DEL COMANDO” - BWR 017
Line up :
Diego Banchero (bass), Mercy (vocals), Gabriele Grixoni (guitars), Matteo Ricci (guitars), Agostino Tavella (Keyboards), Carlo Opisso (drums).

1998 “...E TU VIVRAI NEL TERRORE” (raccolta) - BWR 025
Line up:
Diego Banchero (bass), Gabriele Grixoni (electric guitar), Carlo Opisso (drums), Tullio Salvatore (keyboards) 

1999 “CHILDREN OF BLACK WIDOW” (sampler promozionale) - BWR 1001
Diego Banchero (bass), Gabriele Grixoni (electric guitars), Francesco La Rosa (drums), Stefano Agnini (moog)

2002 “DER GOLEM” - BWR 057
Line up :
Diego Banchero (bass), Mercy (vocals), Gabriele Grixoni (guitars, piano), Franz Ekurn (keyboards, piano, strings), Francesco La Rosa (drums), Livio Carusio (guitars).

2011 "PIERROT LUNAIRE TRE" (raccolta) - MP Records
Line up:
Diego Banchero (bass, keyboards), Roberto Lucanato (guitars).

2013 (new album coming soon)
Line Up:
Diego Banchero (electric bass, fretless bass, keyboards, theremin), Maethelyiah (lead and backing vocals), Giorgio Cesare Neri (guitars), Fernando Cherchi (drums, percussions), Maurizio Pustianaz (keyboards, piano, organ), Roberto Lucanato (guitars), Davide Bruzzi (giutars), Claudio Simonetti, Gianni Leone, Freddy Delirio, Vinz Aquarian (keyboards), Martin Grice (flute, sax), Paul Nash (guitars), Sophya Baccini, David Krieg (vocals), Alessio Panni (drums)

Contacts:

E mail

Facebook


NEW RELISES:
 
Sensory Gate: CIVISOLATION
Lupi Gladius: VERITAS
La Pietra Lunare: (omonimo)
Ballo delle Castagne: (omonimo)
Pubblicitá
 
 
Oggi ci sono stati già 10 visitatori (21 hits) qui!
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=